gototopgototop
  1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

TERME DI GALATRO "FONTI S.ELIA - SORGENTI PADRE PIO". 

Convenzioni con SSN • INPS • INAIL

L'ASSISTENA SANITARIA SSN

Per effettuare le cure con l'assistenza del S.S.N., è sufficiente farsi rilasciare dal proprio Medico curante la prescrizione delle cure termali.


Prescrizione di cura per cure termali.

Il Servizio Sanitario Nazionale (S.S.N.) può erogare un ciclo di cure termali all'anno a chiunque lo richieda.

Per effettuare le cure con l'assistenza del S.S.N., è sufficiente farsi rilasciare dal proprio Medico curante la prescrizione delle cure termali (redatta su ricettario del S.S.N.), recante il ciclo di cura termale da effettuare, con la diagnosi corrispondente, secondo i termini del D.M. 15/12/94. Con questa documentazione, la tessera sanitaria è un valido documento di riconoscimento ci si può recare direttamente alle terme.

CURE CONVENZIONATE INPS / INAIL

Ai Clienti assicurati dall'I.N.P.S. per le forme reumoartropatiche, possono essere erogate, oltre ad un ciclo di fangoterapia e/o di balneoterapia, anche cure complementari, tra: inalazioni / humage, aerosol.

Per le forme broncoasmatiche, si possono erogare un ciclo di cure inalatorie (inalazioni / humage + aerosol + nebulizzazioni), e cure complementari.

Le prestazioni di cure termali complementari erogabili agli assistiti I.N.P.S. / INAIL, devono essere prescritte su ricettario SSN dal medico di medicina generale con la seguente dicitura: "ciclo di cure termali complementari previste per l'assistito INPS / INAIL".

Orario Centro Benessere

 

Orario Terme

Dal martedì alla domenica (ad esclusione del lunedì)
dalle 09.00  alle 13.00
dalle 15.00  alle 18.30

Ad esclusione dei giorni delle festività.

E' gradita prenotazione.

Nostre convenzioni

Grand Hotel Galatro Terme
SSN
Sevizio Sanitario Nazionale

INPS
Istituto Nazionale Previdenza Sociale
INAIL
Istituto Nazionale Assicurazione
contro gli Infortuni sul Lavoro

Chi e' Online

 37 visitatori online
casus telefon
casus teleon
casus telefon